Tra Strozzieri & Ciapanna il ruzzo gode.

di Giancarlo Falconi

Tra Strozzieri & Ciapanna il ruzzo gode.

Le dimissioni di Strozzieri...la morte della Politica

di Giancarlo Falconi

Cinque componenti del Ruzzo di centro destra e un presidente, Claudio Strozzieri, che saluti e abbandona la comoda poltrona. Per Governare il centro destra avrebbe bisogno di un presidente e quattro consiglieri del Partito Democratico. Senza opposizione non avrebbe problemi. Io ho avuto la fortuna di conoscere l'Avvocato Strozzieri, in una recente intervista, che ha dato molto fastidio a qualche membro del cda.

commenti
26

Ruzzo, Consigli non richiesti al Presidente Strozzieri

di Christian Francia

Chi va con lo zoppo impara a zoppicare. Strozzieri si ritrova una compagine politica, che lo sostiene o dovrebbe sostenerlo, ampiamente azzoppata sotto l'aspetto del rigore (per sua libera scelta).

commenti
13

Clamoroso al Ruzzo: Vogliono affogare Strozzieri

di Giancarlo Falconi

La politica è diversa dalla Politica. La politica mi ricorda molto un aforisma di Totò " A proposito di politica... ci sarebbe qualcosa da mangiare?". La Politica invece Luigi Sturzo " E' primo canone dell'arte politica essere franco e fuggire dall'infingimento; promettere poco e mantenere quel che si è promesso".

commenti
18

Il Ruzzo non ruzzola

di Giancarlo Falconi

La mia paura? Vedere il Ruzzo fare la fine di Sogesa.

commenti
18

Lettera aperta, molto aperta, al Presidente della Ruzzo reti, Claudio Strozzieri

di Giancarlo Falconi

Caro Presidente Strozzieri, sono un semplice cronista, nato con un punto di domanda al posto dei capelli. Le domande mi hanno sempre perseguitato, sempre. Fin da piccolo. Dovrebbero avere come base, i punti di sospensione, per aumentare il tempo del respiro e della riflessione. Lei ha avuto molto tempo per comprendere il meccanismo di una delle aziende pubbliche più importanti della Regione Abruzzo. Ora in nome sel suo giuramento, in nome del suo essere pretore, avvocato e persona trasparente, le chiedo di rispondere con sincerità a una domanda collettiva.

Il Ruzzo, la Corte dei Conti e il futuro

di Giancarlo Falconi

Avevamo scritto che 69 assunzioni dirette sarebbero state controllate dalla Corte dei Conti. Questo numero era uscito fuori da una precedente decurtazione. Erano infatti 110 i casi vagliati dal nuovo cda della ruzzo reti, presediuto dall'Avv. Claudio Strozzieri. Il dossier è stato spedito alla Corte dei Conti e per 29 dei 69 assunti, non ci sarebbe nulla da fare....

Teramo: Sta per scoppiare lo scandalo della Ruzzo Reti

di Giancarlo Falconi

Claudio Strozzieri è il nuovo presidente della Ruzzo Reti. Sono passati quasi due mesi dalla sua elezione e la mia fiducia, in una persona conosciuta da tutti per le alte qualità professionali e umane, si è rafforzata con il passare del tempo. L'indiscrezione è un dettato dello studio e non dell'improvvisazione. L'Avv. Strozzieri starebbe meditando di andare via dalla presidenza della Ruzzo Reti.

commenti
41

Ruzzo: Strozzieri parte male

di Christian Francia

Faccio il mio sincero “in bocca al lupo” al neo Presidente del Ruzzo Claudio Strozzieri e, immediatamente, lo invito e diffido al avere prudenza nelle dichiarazioni che sembrerebbero lasciar trasparire una sottovalutazione della complessa materia concernente i servizi pubblici locali. L’avvocato Strozzieri farebbe bene a cucirsi la bocca prima di avere chiaro lo scenario in cui dovrà navigare. Mi riferisco alla prima intervista rilasciata dal Presidente, nella quale egli dichiara che “Gli utili verranno reinvestiti per il potenziamento delle strutture, l’ottimizzazione dei servizi e anche per incrementare le assunzioni”.

commenti
2

Ruzzo Reti: La figuraccia del centro sinistra

di Giancarlo Falconi

L'Avv. Claudio Strozzieri è il nuovo presidente della Ruzzo Reti con un cda completamente di monocolore,formato da Serafino Impaloni, Carlo Ciapanna, Dante Di Marco. Il centro sinistra si è dimostrato diviso e inviso. Non è riuscito a trovare un nome per la vice presidenza e un nome per il cda. Incredibile. Alla fine tre comuni di sinistra hanno votato insieme ai comuni del centro destra.