Salta al contenuto principale

La notte teramana tra chi occupa le case inagibili del comune, chi dorme in strada e chi nella sala d'attesa di piazzale San Francesco...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Luca ha 48 anni e ama il cappuccino bianco con cacao e poco caffè.
Un vezzo che aveva preso dal nonno e non dal padre che non vede da piccolo.
Troppi anni di galera.
Luca dorme in strada da anni e si arrangia con alcuni lavori sartoriali.
Si è fermato a Teramo e ha dormito in un androne di un palazzo nel centro aprutino.
Abbiamo fatto colazione insieme mentre mi raccontava della violenza che ha conosciuto, della droga e dello spaccio.
Nel frattempo, continuiamo a segnalare che nelle case non usabili per i cittadini teramani ( via Longo) sono usabili e agibili per alcuni abusivi che anche questa notte hanno preso possesso di quattro appartamenti salendo sul balcone e alzando le vecchie serrande.
In un balcone insiste una bicicletta per evitare facili furti.
L'ironia della vita supera la fantasia.
Che dire?
Evidentemente al comune di Teramo va bene così...a noi no.

Commenta

Commenti

Complimenti al comune di Teramo che ignora il tutto come sempre...me lo ricorderò alle votazioni del nuovo sindaco...

Un'amministrazione veramente indecente non fanno nulla per la città e quel poco che hanno fatto lo hanno sfasciato. Poveri noi.....

Complimenti al sindaco che non fa niente e ignora tutto che schifo