Salta al contenuto principale

Attenzione. Garrano Alto: Bocconi avvelenati. Sul posto il Nucleo Cinofilo Antiveleno dei Carabinieri Forestali di Assergi...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Che cosa scrivevamo il 20 Novembre?
"Non si può continuare nella caccia selettiva al cinghiale con un folle che continua ad avvelenare i cani sempre contro la stessa squadra di cacciatori di Collicelli.
Il teatro dell'assurdo è la zona boschiva intorno a Campli /Garrano e la squadra di cacciatori impegnati nel contenimento dei cinghiali subisce la 13esima perdita in tre anni con un altro meraviglioso cane tra la vita e la morte.
Denunce su denunce circostanziate che finora non hanno portano a nulla.
Urge un immediato intervento da parte delle Forze dell'Ordine con indagini precise e mirate attraverso anche il tipo di veleno e le modalità del ritrovamento dell'esche.
Chi indaga?
Che cosa fanno le Istituzioni?
Che cosa hanno fatto finora?"


Dopo il primo immediato sopralluogo del Vigile Ecologico della Polizia Locale di Teramo, questa mattina e torneranno anche domani, sono giunti sul posto i Carabinieri Forestali del Nucleo Cinofilo Antiveleno della stazione di Assergi.
Una squadra specializzata e altamente professionale che ha immediatamente bonificato una prima zona, rinvenendo, purtroppo, diversi bocconi presumibilmente avvelenati.
Gli stessi che avrebbero ucciso un cane segugio e rischiato di far morire con atroci sofferenze un altro di razza simile e con molta probabilità sono della stessa tipologia che hanno causato la morte di 13 cani in tre anni.
Le indagini continueranno a 360 gradi per trovare l'autore del folle gesto e assicurarlo alla giustizia. 

Commenta

Commenti

Mi permetto di segnalare che il notevole lavoro che portano avanti i Carabinieri Forestali del CTA di Assergi è iniziato diversi anni fa grazie al progetto Life Antidoto al quale ha aderito il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.
http://www.gransassolagapark.it/pagina.php?id=135