Salta al contenuto principale

Contributo di autonoma sistemazione, il Sindaco Gianguido D’Alberto chiede al neo Commissario alla Ricostruzione Guido Castelli di riaprire i termini per la presentazione delle domande

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Questo pomeriggio, nella sala polifunzionale della Provincia, si è tenuto il primo incontro del comitato istituzionale con il neo Commissario alla Ricostruzione, il senatore Guido Castelli. Incontro nel corso del quale il primo cittadino del Comune di Teramo Gianguido D’Alberto ha rinnovato a Castelli la richiesta, già inoltrata all’ex commissario Giovanni Legnini, di riaprire i termini per la presentazione delle domande per il mantenimento del Cas, a tutela di coloro che non sono riusciti a presentare, loro malgrado, la domanda sulla piattaforma.

Molti cittadini del cratere, soprattutto quelli più fragili, hanno omesso di presentare sulla piattaforma la dichiarazione di persistenza dei requisiti per l’ottenimento del Cas - ha spiegato il Sindaco - e, ad oggi, risultano decaduti dal beneficio. Sono concittadini in larga parte assegnatari di case Ater o anziani, che non sono venuti a conoscenza della scadenza del 15 ottobre o confusi dal fatto che pochi mesi prima avevano depositato la stessa istanza in forma cartacea. La decadenza dal beneficio va a incidere pesantemente sul bilancio di queste famiglie che, come ho già asserito, sono più vulnerabili da un punto di vista socio-economico. Chiediamo, pertanto, che venga accordata la possibilità dell’apertura straordinaria di una finestra temporale, in modo da permettere ai nostri concittadini di accedere alla piattaforma al fine di continuare a percepire il contributo di autonoma sistemazione”.

Commenta

Commenti

Chiedere Vs fare. Questo il dilemma di questa città allo sbando.

La piattaforma voluta da Legnini è un fallimento.

Lasciate in pace le persone anziane con questa piattaforma pensate a ricostruire le case siamo ancora tutti fuori dalle nostre case

Siete capaci solo a complicare la vita alle persone in difficoltà .
Speriamo che Castelli faccia meglio

Chieda attivazione ufficio sisma presso Comune.
Chieda che ufficio USR funzioni in modo operativo e non per ipertrofisno burocratico.
Chieda che gli istruttori delle pratiche di Teramo siano a Teramo e non altrove.
Chieda ...

Ma devono modificare anche la piattaforma in modo semplice solo con un autocertificazione, oppure allegando uno stato di famiglia, loro tanto negli archivi sanno che l'appartamento non ha ricevuto il certificato di agibilità, siamo in ITALIA solo burocrazia è pochi fatti veri.

Fragili.... Forse la parola più abusata.