Salta al contenuto principale

Continua la strage di animali investiti sulle strade di Teramo...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Continua la strage di animali investiti e uccisi sulle strade teramane.
Questa mattina, al nucleo operativo ambientale di Teramo Vivi Città, è stato segnalato un capriolo investito sulla strada provinciale 3 in direzione Garrufo.
Subito informato l'agente Vincenzo Calvarese, responsabile del settore ecologico della Polizia locale di Teramo, che a sua volta ha tempestivamente attivato la procedura di soccorso ma giunto sul posto ha potuto constatare che l'animale era già morto.
Marcello Olivieri, presidente di Teramo Vivi Città, ricorda che il Codice della Strada, art. 189 comma 9-bis , stabilisce che il conducente di un veicolo coinvolto in un sinistro “da cui derivi il danno ad un animale, ha l’obbligo di fermarsi e di porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso per l'animale che ha subito il danno”.

Commenta

Commenti

Sti pezzi di merda corrono troppo con le auto.
Mettessero tutor e autovelox.

Forza, continuiamo con i parchi inutili e sterili... Continuiamo.. Così vengono a mangiare in città