Salta al contenuto principale

Strada Provinciale Ioanella. Gennaio 2017/agosto 2022. La solita frana e le solite promesse elettorali...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Puntualmente, ormai con regolarità temporale, vengono riproposti attraverso convegni,
proclami, dichiarazioni, i temi e le difficoltà dei cittadini delle aree interne. Chiacchiere,
solo chiacchiere in libertà, magari in prossimità di ogni appuntamento elettorale. La realtà
ci evidenzia invece una situazione dei nostri territori montani completamente abbandonati,
senza servizi sul territorio e con una scarsa attenzione di tutta la classe politica, anche ai
problemi legati alla sicurezza dei cittadini residenti.
Un esempio. La frana sulla strada provinciale che collega la zona di IOANELLA con il resto
della provincia. Un problema esistente dal mese di gennaio 2017 che continua ad
aggravarsi e che costituisce un pericolo reale per chi è costretto ad attraversarlo anche più
volte al giorno.
Un tratto di strada percorso giornalmente dall’autobus del sevizio di trasporto pubblico e
da numerosi mezzi pesanti carichi di legna, mezzi che trasportano foraggio per alcuni
allevamenti della zona. Ogni giorno si rischia la tragedia a seguito del cedimento della
sede stradale rimasta con il rischio di rotolare a valle per centinaia di metri.
Un problema che l’Amministrazione provinciale conosce bene, un problema che dopo
cinque anni e mezzo non è stato risolto e non è stato neanche monitorato puntualmente.
Una intera zona, tra l’altro, rischia di rimanere isolata considerato che la stessa strada è
l’unica possibile per raggiungere il resto della provincia.
I cittadini di Ioanella chiedono un intervento urgente e risolutivo. E’ ora di smetterla con i
BLA BLA BLA, è ora che chi ha ruolo e competenza si assuma le proprie responsabilità. Gli
stessi cittadini, siccome sono a rischio la sicurezza e la vita delle persone, invieranno una
nota dettagliata al Prefetto di Teramo e alla Procura della Repubblica di Teramo per
accertare se vi siano stati ritardi e sottovalutazioni tali da mettere a rischio la vita dei
cittadini.

1° agosto 2022  Alcuni cittadini di Ioanella

Commenta