Salta al contenuto principale

Chi vuole l'Ospedale Nuovo a Piano D'Accio? Prima puntata...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Inizia oggi la nostra inchiesta sul giro e rigiro del progetto del nuovo ospedale di Teramo a Piano D'Accio.
Una  storia può essere raccontata da un semplice ma ripetuto fatto di cronaca?
Quei terreni di Piano D'Accio invasi dall'acqua dopo l'ultimo violento "acquazzone" ?
No.
Valenti geologici, metereologici, ci racconteranno con perizie su perizie che il Tordino firmerà un documento di cessione del suo letto, sala e e salone. 
Altri problemi?
Tutti superficiali. 
Banali. 

Quella famosa super strada la Teramo Mare che è stata chiusa per quasi due ore per un incidente stradale?
Quella super strada che non ha una corsia di emergenza?
Quella super strada che dovrebbe essere la sicura viabilità per l'Ospedale Nuovo?
Ne parlavo mentre fuori dalle auto attendevo con tanta gente rassegnata che la strada fosse liberata.
Vi hanno raccontato che il Mazzini non potrà essere restaurato; il Mazzini nel 2021 non potrà essere reso anti sismico?
Quali tecnici sono stati contattati? 
In quali università si sono laureati?
Vi hanno raccontato che la Teramo Mare avrà una uscita per l'Ospedale ma che in caso di incidente, chi potrà garantire il giusto trasporto di emergenza.
Vi rendete conto?
Quanto vale questa foto?
Ripartiamo dalla nuova Pet di Febbraio 2022; ripartiamo dalla risonanza magnetica di Giulianova e dalla rianimazione pediatrica.
Ripartiamo dalle assunzioni di eccellenze mediche e da valenti operatori sanitari.
Ripartiamo dall'annullare le liste d'attese.
Ripartiamo dal contenuto e poi, pensiamo a una nuova sanità e poi, al nuovo Ospedale di Teramo a Teramo. 
Umanizzazione degli ospedali.
La POlitica?
Lasciamo perdere...


....e non finsice qui...
 

Commenta

Commenti

E poi, l'area dove vorrebbero fare l'ospedale a Piano D'Accio, confina con un impianto di produzione di asfalto e di calcestruzzo....polveri sottili....fumo...rumore....

La più volte denominata superstrada è in realtà una strada a scorrimento veloce e come tale non ha né può avere corsia di emergenza. Questo spiega il limite di velocità a 90 km orari. Costruire un nuovo ospedale potrebbe avere un senso, però prima bisogna definire la destinazione di quello vecchio. Poi tutte le ripartenze invocate hanno un senso se accompagnate da una bella evoluzione culturale che ce le fa apprezzare.

Esatto! Si pensi alla qualità.
Solo dopo raggiunta questa si potrà parlare di costruzione di un nuovo edificio.

Tutti sconfitti nelle logiche senza metha

Hai perfettamente ragione, Giancarlo. Questi geni dell'ingegneria non sanno che si possono quasi fare miracoli sugli edifici esistenti per renderli antisismici? Hanno mai sentito parare di isolatori sismici?
I soldi che dovrebbero spendere per costruire un nuovo ospedale in un posto cosi' infelice li usassero per dotare quello che esjste (in un posto privilegiato) di professionisti validi! Oggi la gente ha paura di andare in ospedale per l'assenza di medici validi!!

Teramani Boni Viri,
Politicanti & Camaleonti Mala Bestia
Costruire il nuovo Ospedale non vuol dire migliorare la NOSTRA assistenza sanitaria.
Per realizzare il nuovo ospedale ci vogliono almeno 10(dieci) anni & almeno 350 milioni di €uri (di cui, 200 per la struttura, 100 per le attrezzature, 50 per spese generali).
Con meno della metà del tempo e di tale importo il NOSTRO MAZZINI potrebbe diventare un fantastico & eccellente Ospedale di prima fila!
È preferibile puntare sull'ASSISTENZA più che alla moltiplicazione delle spese per nuove strutture.
Purtroppo però la Nostra ASL è ormai quotidianamente assediata da politichini, porgitori, imprenditori di " varia natura ", già muniti di dentiera ,con con tre file di denti.....come il PESCECANE!
Com'è triste Venezia
Aznavour

Lea, sono perfettamente d'accordo.

Per una volta cercate di accantonare i vostri personalissimi interessi a vantaggio della collettivita', visto che parliamo di SALUTE non di stupidaggini!!

un posto cosi' infelice , e dove sta adesso.....

Finalmente! Non ti fermare alla prima puntata!

Finalmente! Non ti fermare però alla prima puntata!

Se il problema è il traffico figuriamoci dove stà adesso. Perchè il trasporto in emergenza è garantito in caso di incidente li dove stà adesso ? Per non parlare di parcheggio con file di macchine fino a Castrogno. Ricordiamoci che spesso rendere antisismici e ristrutturare costa più che farli nuovi.