Salta al contenuto principale

Teramo: Ubriaco affronta la rotonda di piazza Garibaldi contro mano e per fuggire dai Carabinieri sfonda un muro....

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Nell'ambito del protocollo "Estate sicura" promosso dal Comando Provinciale Carabinieri di Teramo, per garantire la massima sicurezza del territorio, la Compagnia Carabinieri di Teramo, ha disposto dei servizi straordinari per monitorare quelle zone dove si sono verificati o si potrebbero verificare furti o comunque reati contro il patrimonio. Nel complesso sono state impiegate 6 pattuglie. L’attività ha avuto un riscontro con , sei denunce , di cui due uomini per violenza nei confronti delle compagne , per i quali veniva attivato il protocollo "codice rosso” nonché la stazione di Isola del Gran Sasso, ha deferito tre persone per una truffa informatica. I predetti, si erano fatti versare oltre 700 euro per dei prodotti messi in vendita online e mai consegnati . Inoltre, sono stati segnalati alla prefettura di Teramo due giovani trovati in possesso di sostanze stupefacenti per uso personale. Durante il servizio sono state , 109 le auto controllate, 145 le persone identificate e 10 le contravvenzioni elevate al codice della strada. Decurtati ben 43 punti Nel corso dei controlli, i militari della sezione radiomobile, verso le ore 03.00 in piazza Garibaldi intercettavano una autovettura che al segnale di fermarsi imposto dai militari, il conducente per sottrarsi al controllo, affrontava la rotonda contromano ed a forte velocita fuggiva lungo via Crucioli. Benché il conducente dell’auto in fuga spingesse sull’acceleratore, i militari a bordo della potente Alfa Romeo “Giulia” , in poco tempo gli stavano alle calcagna. Malgrado ciò il fuggitivo cercava di fare manovre evasive e per diversi chilometri evitava di fermarsi , quando giunto in prossimità di una curva della Ss81, perdeva il controllo del mezzo e finiva contro un muro. Fortunatamente i militari  riuscivano a prestare soccorso al malcapitato ed a estrarlo dall’auto, per farlo successivamente trasportare presso l’ospedale di Teramo dove veniva medicato. Qui a seguito di analisi gli veniva contestata la violazione di guida in stato di ebrezza e ritirata la patente, nonché comminiate altre contravvenzioni per essersi dato alla fuga ed altro , sanzionandolo anche con la decurtazione dei punti della patente , la quale praticamente veniva azzerata

Commenta