Salta al contenuto principale

Musica fino alle due di notte nel lungo fiume di Teramo. Chi ha autorizzato? Chi avrebbe dovuto controllare?

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Quando nel cuore della notte ti scrivono...

"Ciao Giancarlo, scusa l'ora ..ma tu sai a che ora può finire la musica al parco fluviale?"

Quando nel cuore della notte e due ti scrivono Buongiorno.
Spero che questa mia considerazione non sia accolta come una lamentela contro gli eventi sporadici che vengono organizzati a Teramo per dar vita alla città. Ma un dubbio mi sorge… è normale organizzare una serata di discoteca a volume non controllato in pieno centro (parco fluviale) fino alle 2 di notte nel bel mezzo della settimana? Lo sanno che le persone si svegliano alle 5 per andare a lavorare? Chi ha avuto la brillante idea di concedere l’autorizzazione?
Spero che possiate accertare delle negligenze e degli errori di qualcuno perché l’estate è lunga e sono certo che quella di ieri sera non sarà la prima ed ultima notte insonne. Grazie"


Chi dovrebbe dimettersi, caro Sindaco D'Alberto?
Chi avrebbe dovuto controllare, caro sindaco D'Alberto?
Chi dovrebbe scusarsi, caro sindaco D'Alberto?

 

Commenta

Commenti

È successo qualcosa di simile a Milano, sui Navigli, e anche a Parigi, sulla Senna (Rock en Seine), un casino incredibile.
Risolveranno il problema asfaltando tutti gli spazi, anche quelli verdi, in modo da consentire la sosta gratuita per chiunque evitando così ogni disturbo.
A proposito, abito anch’io sul lungofiume.
Così si fa.

PURTROPPO NON SI PUO' CONTROLLARE QUELLO CHE CI FA SCOMODO
MEGLIO CONTROLLARE LE COSE PIU' SEMPLICI .

Neanche sul lungomare di Giulianova musica selvaggia fino a orari selvaggi!

Invece noi, fortunati residenti di via L. TRIPOTI, siamo allietati da oltre un mese ( forse il tutto cesserà il 10 luglio) da musica, fumo degli arrosticini ed urla con la scusa di un torneo di calcetto nel campetto di basket.Questa notte è stata veramente più bella e movimentata perché anche se non erano previste partite i presenti hanno ben pensato di intonare cori da stadio ecc. ma per essere seri come possono essere rilasciati permessi per manifestazioni di così lunga durata ed i residenti, soprattutto coloro che la mattina devono alzarsi presto per andare a lavorare o i malati relegati in un letto, perché devono essere costretti a sorbirsi tutto questo?