Salta al contenuto principale

Isola del GRan Sasso post frana. Ecco perchè l'acqua non è potabile in diverse zone....

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Nel corso della serata di ieri una squadra del Comando dei Vigili del fuoco di Teramo ha effettuato un intervento per soccorrere delle persone rimaste bloccate per una frana avvenuta in località Piane del Fiume, nel comune di Isola del Gran Sasso. A causa delle abbondanti piogge cadute in zona, la piena del torrente che scorre in un'area impervia, a ridosso della strada comunale, ha trasportato a valle fango, detriti e massi che hanno invaso la carreggiata stradale che in parte è franata. Inoltre, l’acqua mista a fango e detriti è confluita nel canalone di Fossacesia da cui avviene la captazione per usi potabili da parte della società Ruzzo. In collaborazione con un mezzo meccanico messo a disposizione dal comune di Isola del Gran Sasso, si liberava la sede stradale e si portavano in salvo circa dodici persone rimaste bloccate con le proprie auto a monte della frana. Nel corso della mattinata di oggi un elicottero del Reparto Volo di Pescara ha sorvolato la zona per verificare le condizioni del corso d'acqua e le possibili evoluzioni del fenomeno franoso. La strada è stata chiusa alla circolazione veicolare in attesa dei lavori di messa in sicurezza e ripristino.


 

I tecnici della Ruzzo Reti, dopo l'evento franoso che ha interessato il canale di Fossaceca a Isola del Gran Sasso e che, in alcune zone, ha causato un improvviso aumento di torbidità nell'acqua, sono al lavoro per interventi sulla rete e nei manufatti al fine di ripristinare le condizioni ottimali. 

🚱Attualmente è stato emesso, in via precauzionale, il divieto di potabilità nei comuni di 
- Isola del Gran Sasso ( tranne le frazioni di Casale San Nicola, San Pietro, Forca di Valle, Ceriseto e Cerchiara), 
- Castelli
- Colledara 
- Mosciano (località Montone)

Commenta