Salta al contenuto principale

Oggi apre a Teramo il Centro Commerciale della Gammarana. Ogni giorno le eccedenze invendute saranno donate alle associazioni di volontariato...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Un’altra tappa storica per il Gruppo Gabrielli e per il consolidamento della sua presenza in Abruzzo: il 25 novembre a Teramo si inaugura il ventiseiesimo punto vendita ad insegna Oasi, il decimo in Abruzzo, in via dell’Aeroporto.

“L’Abruzzo è una regione storicamente vicina ai valori che ci ispirano – ha detto l’Amministratore Delegato di Magazzini Gabrielli SpA Luca Silvestrelli – e dunque anche l’Oasi di Teramo valorizzerà il territorio, sotto il profilo delle eccellenze enogastronomiche e del sostegno alle realtà che operano nel sociale. Siamo convinti che i nostri clienti apprezzeranno il nostro modo di lavorare e di rispondere ai cambiamenti del modo di fare la spesa”. 

L’Oasi  si trova in via dell’Aereoporto: su una superficie totale di 3.400 metri quadrati, di cui 2.500 adibiti a vendita, è stato realizzato un nuovo punto vendita che impiegherà 53 collaboratori, di cui 40 provenienti da Teramo e provincia: è caratterizzato da 16.000 referenze, 11.100 food e 4.900 no food: alle iniziative riservate a Carta Unika si aggiungono quelle dedicate a target specifici, come quello delle famiglie numerose.

La “propensione green” è evidente in questa nuova struttura, che si avvale di lucernari per illuminazione naturale, pensiline con funzioni di schermature solari e illuminazione a LED per l’interno e per i parcheggi interrato ed esterno (incluso sensore crepuscolare ed astronomico e automatizzazione dell’intensità luminosa in base alle esigenze).

La climatizzazione green è garantita dalla presenza di pompa di calore ad alta efficienza funzionante con gas a basso GVP gas metano ad alta efficienza estiva ed invernale, impianto freddo alimentare a CO2 e gas naturali, impianti ad altissima efficienza senza dispersioni, garanzia assoluta della catena del freddo con miglioramento della qualità dei prodotti commercializzati.

Con l’inaugurazione dell’Oasi di Teramo, il Gruppo Gabrielli ha immediatamente posto in essere le consuete “azioni di solidarietà immediata”, che permettono di incontrare le realtà che, nei vari territori, si occupano di operare nel sociale.

“Anche a Teramo - ha dichiarato Barbara Gabrielli consigliere del Gruppo Gabrielli con delega alla comunicazione – risulta fondamentale il nostro rapporto con la Fondazione Banco Alimentare Onlus, che risale al 2010 e ci aiuta a identificare con rapidità le esigenze primarie delle associazioni locali ad essa correlate. Possiamo dunque annunciare di poter partecipare al progetto Siticiho del Banco Alimentare, attraverso la struttura caritativa Mensa Multa Paucis di Teramo”.

L’attività prevede la donazione delle eccedenze invendute dei punti vendita ai volontari dell’associazione che, dopo la raccolta, distribuiscono i prodotti ad una serie di strutture caritatevoli designate, attraverso il programma Siticibo: un vero esempio di impegno nell’economia circolare.

Commenta

Commenti

Riconquistare il territorio i centri storici non ste cavolate Hollywoodiane

Questa è una iniziativa lodevole, ben vengano anche altre (sanità, farmacie, abbigliamento etc...). Domani potrebbe toccare ad ognuno di noi.

Ben vengano le attività in centro. Ma scatoloni di cemento al centro della riqualificazione urbana.....
Poco da aggiungere.

Credo che Oasi apra in via Potito Randi mentre Globo aprirà in Via Aeroporto

Credo che Oasi apra in via Potito Randi mentre Globo aprirà in via Aeroporto

Menomale una voce...... fuori dal solito coro stonato. Benvenuta a TE.

Buonasera ma se' una persona vuole mandare il curriculum come deve fare

Lodevole iniziativa 👍 (però)
Cosa si intende di invenduti? La frutta, la verdura ,la carne , tutti i giorni daranno i prodotti deperibili che non hanno venduto in beneficenza? E i prodotti a lunga scadenza (sono invendibili dopo la scadenza) quando li doneranno ? Beneficenza o marketing ?

È così che si lavora CHATEAU Gabrielli SpA!