Salta al contenuto principale

Il Centro destra teramano contro la censura e le offese alla libertà di stampa...

1 minuto

L’episodio increscioso di Enzo Scalone, storico esponente del pd teramano, primo sostenitore del sindaco D’Alberto e già componente del cda Fondazione  Tercas, con gli insulti allucinanti nei confronti di un noto giornalista e blogger, oltre ad essere davvero incredibile, denuncia ancora una volta l’idea che certa sinistra ha della libertà di stampa.

Ed appare ancor più grave alla luce della solidarietà pelosa e delle scuse espresse dal pd provinciale “nel ribadire pieno sostegno alla Giunta del sindaco D’Alberto”.

Il punto è proprio questo: per il pd, evidentemente, la libertà di stampa e’ un valore fin quando la stampa esprime giudizi positivi; quando svolge invece il suo diritto di critica - e a Teramo di certo non mancano gli argomenti vista la gestione fallimentare di D’Alberto -  i giornalisti diventano “froci” ecc.

Tra i punti fondanti della prossima amministrazione comunale vi dovrà essere necessariamente un ritorno alla civiltà del e nel dibattito politico, all’educazione, al rispetto ed ai valori fondanti di una serena convivenza civile.

Ivi compresa l’accettazione delle critiche provenienti dalla stampa e pure dai cittadini.

Per il momento esprimiamo la più sincera solidarietà a Giancarlo Falconi ed anche agli altri giornalisti teramani, oggetto di contumelie varie, spesso sui social e perfino nei bar, da parte degli esponenti dell’attuale maggioranza di centrosinistra che amministra Teramo da 40 mesi ed ancora, per soli altri 20.

Coordinamento  comunale gruppi consiliari

di centro destra al comune di Teramo.

Commenta

Commenti

Libertà di stampa. A Mosciano l'amministrazione pseudo democratica a me vietò di registrare le sedute consiliari. Di recente non risponde alla richiesta fatta da radio Azzurra di Giulianova. Questi qui sono finti democratici. Vergogna!
Altro che libertà di stampa!

il guaio è che c'è troppa libertà....

x giuseppe, bastava accendere il telefonino in tasca e registravi senza fattene accorgere, certo se piazzi la telecamera ci vuole il permesso.....sveglia giuseppe.

cioe detto dalla destra?

E ti pareva