Salta al contenuto principale

Teramo: Il Santuario della Madonna delle Grazie chiuso per Manifestazione...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Il santuario della Madonna delle Grazie è un edificio religioso dedicato alla protettrice della città di Teramo; si trova appena fuori le mura del centro storico della città, nei pressi di Porta Reale (comunemente detta Porta Madonna) e del parco Ivan Graziani.
Può una simile Chiesa chiudere per una manifestazione?
Due Manifestazioni?
Tre manifestazioni?
IN pochi giorni i fedeli vedranno l'accesso alla Messa blindato dalla Fanfara dei Carabinieri che ieri ha omaggiato il 50esimo anniversario dell'Università di Veterinaria, dalla sfilata del Pride 2022 e dalle prossime varie ed eventuali.
La domanda dei Frati e dei tanti cattolici praticanti è racchiusa in poche parole: Ma è proprio necessario ai fini della riuscita delle manifestazioni far partire gli eventi proprio dal sacrato del Santuario?
Blindare tutta la zona non è limitare 
 il diritto di professare liberamente la propria fede religiosa e praticarne il culto?
 

Commenta

Commenti

Con tutto il rispetto per i militari e per il diritto alla propria sessualità, ma davvero bisogna chiudere una chiesa così importante per i Teramani per questi eventi? I valori della Chiesa vanno sicuramente attualizzati ma non con la provocazione e la contrapposizione.

Da quando in qua al di fuori dei funerali si celebrano riti religiosi alle tre del pomeriggio ?

porgete l'altra guancia

l'ha detto lui.

Siamo seri, non succede niente se per due giorni chiude, con sto caldo chi va in chiesa??...solo i frati.

Finanche un'APERISTREET nella precedente amministrazione comunale era stato permesso di organizzare di fronte al Santuario. C'è una grossa contraddizione in cui incappa questa amministrazione comunale come le altre in passato: se la Madonna delle Grazie è protettrice della Città di Teramo le si deve il rispetto dovuto in quanto ogni Santuario costituisce luogo di culto, di preghiera e di meditazione. C'è da dire, anche, che costituisce una stranezza, da anni oramai, la presenza del LUNA PARK che, immagino, in qualsiasi altro Santuario d'Italia o del mondo difficilmente sarebbe ospitato sul suo sagrato.

Io ho fatto quattro passi e sono andato alla vicina chiesa di S. Antonio, mi sono trovato bene