Salta al contenuto principale

Giornalismo: Cara mia Sinistra non mi offende la parola "Frocio"...

di Giancarlo Falconi
3 minuti

Non mi sono mai offeso in vita mia per quel senso di autoironia che la calvizia, gli occhi chiari, il naso aquilino, le tante letture, lo sport, i miei amici autistici, il cancro, mi hanno donato.
Sono un giornalista, lo sono sempre stato anche quando non ero iscritto all'Ordine.
Scrivo solo con documenti alla mano e li commento.
Carta Canta.
Lo ero con Chiodi Presidente della Regione Abruzzo, lo ero con Luciano D'Alfonso presidente della Regione Abruzzo, lo sono con il buon Marco Marsilio.
Lo ero con sindaco Chiodi, con il sindaco Brucchi, lo sono con il sindaco D'Alberto.
Sempre all'opposizione con le solite scuse a parti invertite.
Lo paga la sinistra se al Governo c'è la destra; lo paga la destra se al Governo c'è la sinistra.
La verità?
Gli editori de I Due Punti sono i lettori che hanno il diritto di essere rappresentati da un cane da guardia.
Questo sono nel pieno rispetto del mio diritto di cronaca.

Il fatto vuole che l'ass. al Personale, Cultura e Pubblica Istruzione del comune di Teramo, Andrea Core, ( che dovrebbe dimettersi, prima di essere dimesso) dopo aver invitato Vera Tv ( Alfredo Giovannozzi e Giancarlo Falconi) abbia negato l'intervista per paura delle domande.
Una vera e propria censura.
Da quel momento abbiamo continuato nel nostro lavoro di inchiesta e di denuncia sociale.
Mesi fatti da articoli su I Due Punti e video servizi su Vera Tv.

Il risultato?
Tanto nervosismo.
Ecco cosa scrive Enzo Scalone, uomo storico della sinistra teramana, ex capogruppo in consiglio comunale e dirigente del Partito Democratico.

" Sai ieri cosa diceva un tale per Teramo (nel privato poi ti dico chi) che Falconi si muove come un FROCIO. Io ho cominciato a ripeterlo ad altri, che mi frega, tanto mica l'avevo detto io!!!
Buon pomeriggio Gassossa".


Il Partito Democratico?

In un banale e sbagliato comunicato della neo Presidente Provinciale, 
Francesca Di Gregorio.
"Nel ribadire il pieno sostegno alla Giunta del Sindaco Gianguido D'Alberto, a nome del Partito Democratico provinciale, in qualità di Presidente dell'Assemblea, porgo le mie scuse al giornalista Giancarlo Falconi per le frasi espresse dall'Ing. Scalone nei suoi confronti.
Il Partito Democratico Provinciale prende le distanze da espressioni utilizzate con finalità di ledere l'identità personale o la libertà di espressione.
La nostra Comunità, fatta di circa 1700 persone in questa provincia, è abituata al confronto, anche acceso e appassionato, ma sempre caratterizzato dal rispetto nei confronti di tutti".

 

Che cosa significa "Nel ribadire il pieno sostegno alla Giunta del Sindaco Gianguido D'Alberto".
Chi avrebbe offeso la Giunta D'Alberto?
Ma come si permette?
Nessuna parola di condanna, di espulsione, solo l'acqua di rosa che si tinge di grigio. 
 

Io che sono cresciuto a pane e Berlinguer e con la biografia di Remo Gaspari, non mi sono sentito in imbarazzo per la parola Frocio; mi ha offeso l'utilizzo denigratorio di una sinistra che possiede più ombre che corpo. 

Commenta

Commenti

Ma Don Abbondio (Gassosa) ti ha telefonato per esprimerti la Sua solidarietà?

Vorrei solo precisare che a Giancarlo da sempre piacciono le donne…per riservatezza e galanteria evita di esporle

Le offese sono ingiustificabili, ma a volte succede che la “galletta” fa disattivare un interruttore al punto da far dire (o scrivere) cose che nemmeno si pensano.
Dopo ci si pente, ci si scusa e si chiarisce tutto davanti a un buon caffè, tra persone perbene si usa così.
Fino alla prossima litigata, poi si ricomincia, altrimenti sai che noia.
P.S.
Lascia perdere i nomignoli, ti vengono male, non come a D’Alfonso ma quasi.

sempre a cercare il pelo nell'uovo ma una volta trovato finisce tutto a tarallucci e vino....

Provincialetti, senza valore di note.

Quindi sig.ra Di Gregorio, in qualità di Presidente Provinciale del Partito Democratico se
"Il Partito Democratico Provinciale prende le distanze da espressioni utilizzate con finalità di ledere l'identità personale o la libertà di espressione. La nostra Comunità, fatta di circa 1700 persone in questa provincia, è abituata al confronto, anche acceso e appassionato, ma sempre caratterizzato dal rispetto nei confronti di tutti",
provvederà a rimuovere il Dirigente del Partito che Lei dirige, dando un segno di rigore a tutela della serietà e dell'immagine della Sua Comunità da Lei rappresentata oppure non farà nulla perchè non ha il potere per farlo o perchè non Le interessa se importanti esponenti politici non sono in grado di dare un buon esempio di rispetto quanto meno ai suoi elettori onesti, corretti e rispettosi del prossimo?

Non ti curar di loro ma guarda e passa.

In galleria la Risposta dell'Ing Scalone.
La pezza peggio del buco.
Mesi di messaggi su I Due Punti che per le regole del sito non erano pubblicabili.
Alla fine, quando si è trasceso con simili espressioni abbiamo deciso di renderli visibili.
Chi scrive nella messaggistica decide di autorizzare la pubblicazione.
Il suo messaggio, caro Ing. Scalone, non fa altro che spingerci nell'esprimere la nostra solidarietà nei suoi confronti.
Lei è un iscritto del Pd?
Si.
Bene è soggetto a mantenere un comportamento da buon Padre di Famiglia.
Attendiamo notizie dal Segretario Regionale e Provinciale.
Il termine Gazzosa nei confronti del sindaco D'Alberto, è stato usato dal suo Senatore, Luciano D'Alfonso.
Ha compreso?
Ripeta con me.
Il suo Senatore, Luciano D'Alfonso. 
Per la proprietà transitiva, se ha dato del Frocio alla mia persona ( termine che non mi offende ma che ha provocato imbarazzo per l'intento denigratorio) per aver utilizzato il termine Gazzosa nei confronti del sindaco Tentenna, cosa direbbe al suo senatore Luciano D'Alfonso?
Avrebbe dovuto semplicemente scusarsi.
L'abbracciamo e si faccia forza.

Giancarlo Falconi
 

Un comunicato semplicemente penoso.
Ancora peggio delle farneticazioni dell'esponente PD che ha perso la bussola
Chi lo ha scritto il comunicato? Sarebbe utile saperlo per prendere le distanze.

Ma che schifo di città è diventata Teramo per meritarsi questa gentaglia?

Scalone e Core saranno da ricordare nella storia di questa città. I due illustri conterranei meritano un monumento in marmo da porre davanti alla sede cittadina del Partito Democratico: al loro cospetto impallidisce persino Gramsci.

Teramo è davvero la città delle malelingue.
Invidiosi, irrisolti, astiosi, odiatori, leoni da divano, squilibrati, traditori, propalatori di notizie false, mangiapane a tradimento, farisei, vigliacchi, avanti c'è posto.

Che cosa significa "Nel ribadire il pieno sostegno alla Giunta del Sindaco Gianguido D'Alberto".
Chi avrebbe offeso la Giunta D'Alberto?
Ma come si permette?

Giancarlo, scusami, ma proprio non capisco come da una frase che esprime un concetto passi ad una interpretazione che mi lascia perplesso.
È un mio limite.

Sul resto, nulla questio.

La difesa a prescindere della parte politica è il vecchio, stantio, modo ideologico (di destra, centro e sinistra) di difendere interessi di parte.
Nauseabondo.
La sinistra, in questo, dava e continua a dare lezioni a tutti.

PS
"Scalone Enzo"..... il cognome anteposto al nome grida vendetta.....
Retaggio di oscuri periodi di inquadramento e subordinazione.

Pascal, perdonami.
Ti sembra normale che nell'attacco, nel proemio di un comunicato ci sia una simile frase visto che l'argomento era un altro????

Una pagina triste della storia di questa città non si può pretendere di liquidarla con due parole di circostanza. Sindaco dove sei? Partito Democratico se ci sei batti un colpo.