Salta al contenuto principale

L'appello Abruzzese. Prova a pensare che in Ucraina si muore e noi abbiamo dimenticato. Guardate...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Ad Harkov, e non solo, si continua a cercare di sopravvivere così, come 'topi' ...

Guardate https://www.youtube.com/watch?v=GlSVL__1uHk

Non c'è ragione per la guerra, non c'è mai, ancora di più se si disprezza la vita e la tutela della gente civile inerme ...

Nessuno dovrebbe mai essere costretto a vivere come 'topi' nascosti, sperando che 'fuori' la follia della guerra finisca, smetta di mietere vittime ...

E invece succede a poca distanza da noi ...

Non vogliamo girarci dall'altra parte per non vedere ... Non vogliamo pensare che sia finita, perché non è così ... Non vogliamo pensare che tutto dipenda solo dalle decisioni dei potenti ... perché la tragedia in atto si consuma ogni giorno di più e la sopravvivenza dipendente dagli aiuti ...

Vogliamo continuare a portare aiuti, senza se e senza ma, vogliamo fare per loro ciò che ci piacerebbe facessero per noi al loro posto ...

Vi aspettiamo a Teramo, in via Potito Randi, cancello a fianco alla pizzeria La Stazione.

Ci siamo con i nostri volontari ogni pomeriggio del lunedì, mercoledì e venerdì (il sabato su appuntamento), per ricevere i Vostri aiuti e portarli subito in Ucraina ...

Cibo in scatola (tonno, carne, legumi), riso, acqua, farmaci ...

Aiutateci ad aiutare ... Grazie!

Associazione Kerjgma

B.go S. Leonardo - Str. 1, 28/29

Isola del Gran Sasso (TE)

kerjgma@gmail.com

CF. 92016350677

Iban:

IT51R0542476920000040011744

Commenta

Commenti

Quanta ipocrisia. E' dal 2014 che le forze nazionaliste bombardano in Ucraina. Vergogna!

Basta alzare bandiera bianca e non muore più nessuno....

Che lavoro fa questo signore preoccupato e triste?
Mi sembra una faccia conosciuta...
È d term?

Gli Alberghi della Costa sono pieni di cittadine ucraine che con i figli al seguito vengono ospitate a spese nostre. Capita di vedere anche auto e Suv nuovi con targa Ucraina. Gli italiani pagano dappertutto l'aumento dei prezzi al consumo e le Industrie hanno problemi con le attività di produzione. Stiamo pagando abbastanza in termini economici e di pazienza, con una politica internazionale che non è in grado di prendere una decisione definitiva per la fine della guerra.

Ci sono povertà e disoccupazione in Italia, chi se ne frega dell'Ucraina. Si devono prima risolvere i problemi che abbiamo in casa. Al 99% degli italiani non interessa minimamente quello che succede là, però c'è tanta ipocrisia. Ci sono guerre di Serie A e ci sono guerre di Serie B........

Abbiamo tanti problemi noi, non vedo perché preoccuparci di una questione che va avanti da anni e che non ci riguarda. Unico appunto: con la scusa della guerra, ci hanno aumentato tutto.

Tutto il rispetto per gli ucraini ma a noi italiani chi ci pensa? Giorni fa ero con un'amica in una gelateria di Giulianova e vicino al nostro tavolo cera una famiglia Ucraina. Vestiti di marca con telefoni super moderni. Allora io mi chiedo perché devo aiutare chi approfitta della generosità di noi italiani? (naturalmente questo non è per tutti gli ucraini). Ancora una cosa vorrei dire, giorni fa il nostro presidente del consiglio ha incontrato il presidente dell'Ucraina e con una bella stretta di mano gli ha comunicato che in poco tempo l'Ucraina verrà ricostruita. Vorrei dire al nostro presidente che ci sono milioni di italiani con bambini che dormono in macchina, poi vorrei sempre dire al nostro presidente che migliaia e migliaia di italiani vivono nelle casette (causa terremoto). Allora io faccio una domanda al nostro presidente e a tutte le persone che chiedono offerte per l'Ucraina non sarebbe giusto dare una mano agli italiani che sono in difficoltà? Non sarebbe giusto aiutare gli italiani come fate per l'Ucraina? Una cosa non esclude laltra. Naturalmente questa è una mia opinione e tale rimane ma anche tanti italiani hanno bisogno di aiuto.