Salta al contenuto principale

Sparatoria a Pescara un morto e ferito...

1 minuto

Una vera e propria esecuzione. Un regolamento dei Conti che ha visto il bilancio di un morto e di un ferito oltre che aggravarsi per le ferite riportate dall'uomo sopravvissuto ( entrambi italiani.   Walter Albi, 66enne architetto di Francavilla al Mare, il deceduto e il 48enne ex calciatore Luca Cavallito di Pescara) poteva coinvolgere i passanti e i clienti del bar in via Ravasco a Pescara angolo con Strada del Parco.
Vicino c'è anche un parco pubblico molto frequentato. 
Il killer a volto coperto e vestito di nero sarebbe fuggito secondo le prime testimonianze a bordo di uno scooter con un probabile complice.
Sul posto insieme al sindaco di Pescara Carlo Masci, al  questore di Pescara Luigi Liguori, al dirigente della Mobile Gianluca Di Frischia, agli uomini della scientifica, ai carabinieri anche gli operatori del 118 che non hanno potuto fare che constatare il decesso del primo uomo e stabilizzare e correre velocemente verso l'Ospedale per il ferito dove sarà sottoposto con molte probabilità a un intervento chirurgico d'urgenza. L'allarme è stato dato da un dipendente del bar che ha chiamato le forze dell'ordine dopo essersi nascosto. 

 

articolo in aggiornamento....

Commenta

Commenti

Falcò.... il Tordino, vicino alla foce, è pieno di merda, è una fogna a celo aperto con tanto di pesci morti che galleggiano.