Salta al contenuto principale

Ufficio Ta.Ri. Teramo. Richieste di arretrati per somme non versate. Alcune sono sbagliate. Controllate bene prima di pagare...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Buongiorno Giancarlo, vorrei segnalarti che gli uffici del Comune di Teramo preposti alla riscossione della TA.RI spediscono raccomandate di richiesta TA.RI degli anni passati.
Io ho ricevuto una richiesta di euro 29,00 diventati oltre 43,00 per il periodo gennaio aprile 2018.
Mi sono fidato e quando una persona, un cittadino commette un errore deve pagare.
Non ho controllato ma in realtà avevo già saldato a suo tempo l' importo di euro 29,00.
Mi sono accorto di aver pagato due volte ed addirittura con una maggiorazione d 14,00 euro.
Sarebbe il caso che tu lanciassi un appello su i due punti, per evitare che in molti potessero essere vittime di questi "Uffici distratti"...

Abbiamo controllato le ricevute degli avvenuti pagamenti del nostro lettore mentre nell'indirizzo mail della redazione continuano ad arrivare segnalazioni simili anche da altri uffici.
Chi sbaglia ha delle responsabilità, giusto?
Ovviamente l'ufficio della Ta.Ri. riceverà una richiesta di rimborso ma la questione diventa stucchevole e con una grave perdita di tempo.
Chi paga il tempo perso nel dover giustificare una richiesta sbagliata?
Non siamo maliziosi, altrimenti, ci potrebbe apparire, quasi un sistema ad hoc.
 

Commenta

Commenti

Non si dovrebbero mai buttare le ricevute. Nemmeno dopo i canonici cinque anni generalmente consigliati. E se le carte vengono tenute in ordine cronologico, basta un minuto per controllare se un pagamento è stato effettuato o no. L'informatica velocizza il lavoro negli uffici, ma si sa che basta un lieve tocco su un tasto per generare l'errore. E non tutti gli impiegati sono grandi esperti informatici...

Anche il Comune di Montorio al Vomano (tramite agenzia) sta chiedendo arretrati del 2016!

La cosa più grave di questi uffici TA.RI
è che anche di fronte alle reiterate raccomandate PEC in cui il contribuente dimostra loro l'avvenuto pagamento,non solo non si degnano di scusarsi ma,se ne fregano altamente.
Io ne sono un testimone ,in grado di dimostrare e di produrre di fronte a
qualsiasi giudice , tutta la documentazione degli ultimi venti anni.

Accaduto anche a me,mi hanno fatto pagare due volte e ,incredibile,del primo versamento io ho la ricevuta loro no...

Risposta ad AMEN.
CONDIVIDO QUANTO DA LEI DETTO, VERO È PURTROPPO CHE CHI CON UN TOCCO SULLA TASTIERA DEL COMPUTER,LO FA PER ERRORE E, NONOSTANTE GLI.UTENTI GLIELO EVIDENZINO CON RACCOMANDATE PEC,CREDO CHE L IMPIEGATO VADA PASSATO AD ALTRE MANSIONI........
O NO?
DI FRONTE ALL'EVIDENZA DEI FATTI , PER ALTRO DOCUMENTATI,L'UFFICIO TA.RI. DI TERAMO,QUANTO MENO DOVREBBE SCUSARSI CON IL SOTTOSCRITTO IL.QUALE A SUO TEMPO,NEL LAMENTARSI CHIESE DI NON ESSERE PIÙ INFASTIDITO..........