Salta al contenuto principale

Vi racconto l'umanità e la professionalità del reparto di Oncologia di Teramo...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Quando ti chiama un amico al telefono e ti racconta di essere stato a Roma per la sua battaglia contro il cancro e attualmente di essere ospite, ricoverato nel reparto di Oncologia dell'Ospedale Mazzini di  Teramo, ti si stringe il cuore.
Fidatevi, avere il cancro non è solo avere il cancro ma si ha la tremenda paura di morire e morire da soli.
Nella nostra vecchia battaglia per creare la rete oncologica a Teramo, ( gennaio 2013 https://www.youtube.com/watch?v=qvSPCcGMKDo ) c'era anche la figura dello psiconcologo, professionista fondamentale per il paziente e la famiglia.
Oggi esiste anche per merito della Lilt. (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori)
C'era anche l'intenzione di creare una struttura che si occupasse della dieta e della Ricostruzione estetica del seno, per esempio. ( Il dott. Guido Torresini chirurgo plastico del centro di senologia è una eccellenza italiana. https://www.corriere.it/cronache/21_febbraio_02/seno-paziente-ricostruito-su-misura-stampante-3d-teramo-festeggia-primato-a454f834-6569-11eb-a6ae-1ce6c0f0a691.shtml)...e poi, il nostro ultimo insistere con la direzione generale per avere finalmente una Pet che dovrebbe essere pronta e ultimata nel suo delicato montaggio nel mese di febbraio del 2022.
La telefonata?
Una voce amica che ha trovato il coraggio di ringraziare il Primario del reparto di Oncologia, Katia Cannita, il nostro valore aggiunto e tutti i suoi colleghi medici e gli operatori sanitari con gli infermieri che hanno dimostrato il senso della vita, quella calda presenza che ti aiuta ad avere voglia di lottare per la propria esistenza.
Ecco, il reparto ideale, fatto di medici capaci di valutare la giusta anamnesi, di giustificare un protocollo, di credere nel rapporto diretto e umano.
La vera umanizzazione e quella telefonata che mi ha commosso per il più bello dei regali.
Forza, amico mio. Un abbraccio e a presto. 


 
 

Commenta

Commenti

Forza!!!

Peccato che con mio padre hanno avuto ben poca umanità. oncologi dottori anestesisti e infermieri. Tutti ad occuparsi di numeri non di persone.

Ho avuto purtroppo diversi famigliari ed amici morti di cancro in due ospedali diversi,Teramo e Pescara.
Li ho visti soffrire fino all'ultimo respiro,ma molti di loro,sono stati accompagnati verso la morte con dignità e rassegnazione ,da operatori sanitari che con.i loro sorrisi,professionalità. e
disponibilità,sono riusciti ad alleviare molte delle
sofferenze causate da,questo maledetto male.
A tutti gli operatori sanitari di questo nostro.reparto oncologico,che vorrei.abbracciare, vanno.i.miei più sentiti ringraziamenti.
Questa è l'ottima sanità che tutti.vorremmo nel.nostro paese.
Ancora un.grazie di cuore......