Salta al contenuto principale

Il mio incidente. La disperazione. Gli angeli del Pronto Soccorso di Teramo e del reparto di Pneumologia...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Caro Giancarlo, come dici spesso, noi tutti che siamo i Signor nessuno, che non abbiamo angeli in Paradiso, dobbiamo aiutarci gli uni con gli altri.
Dopo il mio incidente, dopo pochi attimi al mio incidente, dopo l'arrivo al pronto soccorso del Mazzini di Teramo, dopo il ricovero al reparto di Pneumologia Covid, dopo tante altre complicanze e il lungo recupero che affronterò con un altro spirito, posso solo dire grazie.
Grazie al Pronto Soccorso di Teramo che meriterebbe tanti altri operatori sanitari per poter far respirare tutti gli altri che sono in debito di ossigeno.
Una macchina oliata alla perfezione tra capacità diagnostica e umanità.
Grazie a voi tutti per non avermi fatto sentire solo e soprattutto per avermi fatto sentire importante e curato.
Siete dei seri professionisti.
Grazie al reparto di Pneumologia Covid di Teramo.
Fantastici dal primo all'ultimo operatore sanitario.
Sono stato dimesso con una sensazione di vita e non di fine vita.
MI hanno curato e coccolato, io che ( ti ripeto) non sono nessuno, mi sono sentito importante e un vero privilegiato.
Questa è la mia sanità e loro i nostri santi in Paradiso.


Con stima...

Arturo D'Alesio
 

Commenta

Commenti

Leggere testimonianze del genere caro Signor Arturo, è veramente piacevole e rassicurante .

Mi fa immensamente piacere per Lei e ci rassicura tutti,ogni tanto,nel ginepraio di continue lamentele,confidare nei nostri sanitari, credo sia confortante per tutti noi che, potremmo averne bisogno in ogni momento.
Un grazie di cuore ai medici ed agli operatori
sanitari dell' O.Civile di Teramo

Queste notizie fanno al cuore

Che paese è uno dove il fatto di ricevere un'adeguata assistenza sanitaria fa notizia? Il buon esito di un intervento ospedaliero diventa l'eccezione, la regola è diventata l'arroganza e il tono sprezzante di molti altri operatori, perfino di fronte alla morte (da imperizia causata).

Gli anCeli!