Salta al contenuto principale

L'eleganza di una sanzione. Il Parcheggio a Teramo si veste in blu mentre arrivano i ricorsi e ricorsi storici...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Va bene tutto.
Vanno bene anche i parcheggi lillipuziani dal libro di J. Swift che descriveva un Paese popolato di pigmei alti sei pollici.
Vanno bene i pigmei alti sei pollici che diventano sempre più basi costretti dal peso di una pavidezza imbarazzante.
Provate a parcheggiare al Tribunale di Teramo senza strisce Blu ma in maniera elegante.
Provate con i guanti bianchi a fare manovra tra le radici alte dei pini che segano l'asfalto e provate a trovare una striscia in blu che delimita il parcheggio a destra, a sinistra, dietro e avanti.
Provate ma non ci riuscirete.
Esiste solo il parchimetro e una lunga linea blu verso il confine sanzionatorio.
A Teramo bisogna saper interpretare altrimenti sono multe, contravvenzioni, sanzioni, a mente senza poter fare ammenda che sarebbe un altro atto illecito.
A Teramo è di rigore l'abito in blu per il resto un parcheggio può costare anche 40 euro se ci si attarda a fare shopping, la spesa o come è accaduto una visita medica.
Che fare?
Parcheggiare a piazza Dante dove chi fa il ritardo paga solo il dovuto o fare ricorso come si stanno organizzando alcune associazioni di consumatori.
Il principio?
L'eleganza. 
La camicia bianca solo dopo il tramonto...
 

Commenta

Commenti

Il centro storico perso (elettoralmente parlando) per le elucubrazioni di qualcuno proveniente dalla frazione più distante dal capoluogo.

Si potrebbe iniziare con l’abbattimento dei pini che oltre a danneggiare il nobile asfalto rilasciano sulle povere auto la loro immonda resina

Stessa disavventura. Pago 1 ora in piazza Verdi e vado dal commercialista. Ritorno dopo un'ora e 15 minuti e trovo una multa sul parabrezza. Pago un'altra ora e vado agli uffici del parcheggio sperando che accettano le regolari ricevute. No, posso solo fare ricorso al Prefettto. Pazzesco! Ho deciso che, per principio, non pagherò alcuna sanzione, vediamo se come suddito troverò giustizia presso qualche organo ricorrente più illuminato dei nostri amministratori comunali.

Capataz in Blazer
La linea sottile tra sorvegliare & lo stolking !
Com'è triste Venezia
Aznavour

Ad Ascoli mi hanno sanzionato per venti minuti di ritardo. In tutta Italia dove ci sono le striscie blu se non rispetti il tempo vieni sanzionato.

Sabati 17 dicembre ho parcheggiato a Teramo in uno di questi "eleganti" parcheggi e per scelta non ho pagato il parcheggio al parchimetro perché non credo sia giusto dover pagare per un parcheggio che non si può definire tale, visto che non è ben dedinito dalle strisce blu e d e pugno di radici a terra così come sottolinea l'articolo. Mi ha rincuorato leggere che non sono l unica a non accettare la cosa. Ovviamente ho preso la multa!!! Come posso lcontattare l associazione consumatori che si sta occupando della cosa?
Lascio qui il mio indirizzo e mail donamalgi@gmail.com