Salta al contenuto principale

Un meraviglioso compromesso storico. Bonus Bollette per noi lavoratori in mobilità grazie alla Cgil di Timoteo e all'ass. Quaresimale...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Buon pomeriggio Direttore,
Sono Americo Di Matteo, uno dei tanti operai che negli ultimi 20-30anni ha lavorato in un  industria tessile della Val Vibrata.  Nel passato la nostra vallata era definita "La Valle dell'Eden" d'Abruzzo grazie ad un vasto insediamento industriale che forniva lavoro a centinaia di persone anche dei paesi limitrofi.
Purtroppo anche qui nell'ultimo decennio è arrivata la crisi industriale, tanto da essere inclusa "nell'area di crisi Val Vibrata-Tronto".
Anche la Ditta Tessile per cui lavoravo è stata investita da questa brutta crisi economica con conseguente perdita del posto di lavoro mia e dei miei colleghi.
Attualmente sono un'uomo di oltre 50 anni e lascio immaginare quanto sia difficile il mio ricollocamento nel mondo del lavoro.
In questi anni grazie all'appoggio e sostegno del segretario provinciale CGIL Giovanni Timoteo siamo riusciti a accedere agli aiuti economici di sostegno , prima alla mobilità ordinaria poi anche a quella in deroga.
Tutto questo anche grazie alla collaborazione e al sostegno da parte dell'assessore regionale alle politiche sociali Abruzzese Pietro Quaresimale, che ha appoggiato a pieno le battaglie di Giovanni Timoteo volte a nostro sostegno.
Ultimo traguardo raggiunto da Timoteo e Quaresimale a nostro supporto  è l'ottenimento del "Bonus Bollette " anche per noi lavoratori in mobilità in deroga, che inizialmente eravamo esclusi nel "Decreto Aiuti".
Quindi io e una parte  di lavoratori ( attualmente 120 circa nella provincia di Teramo, da diversi anni fuori dal mondo del lavoro) vogliamo ringraziare per l'appoggio morale e umano , in questi tempi così duri e delicati, sia il segretario provinciale CGIL Giovanni Timoteo che l'assessore regionale alle politiche sociali Pietro Quaresimale, oltre che per il lavoro fatto fin'ora per noi.
Nella speranza si possa in qualche modo  aiutarci a rientrare nel mondo del lavoro,  vista la fascia di età delicata  a cui apparteniamo che va dai 50 ai 60 anni .

Lettera Firmata

Commenta

Commenti

è bello quando i cittadino riconosce l'impegno di chi si impegna