Salta al contenuto principale

Precipita aereo ultraleggero a Corropoli. Due feriti di nazionalità tedesca. Ricoverati a Teramo e Pescara...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Subito dopo le 14:30 di oggi una squadra operativa del Distaccamento di Nereto è intervenuta in via Brenta a Corropoli, a seguito della caduta di un aereo ultraleggero con due persone a bordo. A causa di problemi tecnici emersi durante la fase di atterraggio all'aviosuperficie "Avio Club Val Vibrata", l'aereo è precipitato al suolo. (  l'aereo era decollato intorno alle 11 di stamattina dall'aviosuperficie di Calatabiano a Catania) I vigili del fuoco, giunti sul posto con un'autopompa e un fuoristrada con modulo antincendio, hanno operato per liberare due persone di origine tedesca di circa 60 anni, rimasti incastrati a bordo dell'aereo. Il velivolo, un biposto UL/FK 14 B Polaris, è andato distrutto ma, fortunatamente, non ha preso fuoco. I due occupanti hanno riportato fratture e traumi che ne hanno reso necessario il trasporto con due eliambulanze del 118 presso gli Ospedali di Teramo e Pescara. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri di Alba Adriatica per effettuare i rilievi e gli adempimenti di competenza.

Aggiornamento

Deceduto il pilota dell'aereo ricoverato a Pescara.

Commenta

Commenti

Il campo di volo di Corropoli è in erba e non in terra battuta. Non è che hanno sbagliato atterraggio. Dalle foto vedo che la superficie è reallizzata in terra e sono presenti anche delle piccole pietre. I carrelli di atterraggio degli ultraleggeri sono fragili con dei pneumatici molto piccoli inoltre la velocità di atterraggio non deve essere troppo bassa altrimenti il velivolo perde portanza ( spinta di sostentamento ) ed entra in stallo ( il velivolo diventa ingovernabile a causa dei giri motore troppo bassi con l'elica che gira al minimo).