Salta al contenuto principale

L'imbarazzo. Inaugurato il Ponte Ciclo Pedonale sul Vomano e il nostro pensiero corre da Flavia...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

La prima idea progettuale del ponte ciclo pedonale che avrebbe dovuto unire Roseto a Pineto e nel senso del viceversa; che avrebbe dovuto permettere di guardare dall'alto il fiume Vomano è del 1997.
25 anni fa e c'è anche chi è felice di aver inaugurato una delle più grandi sconfitte delle amministrazioni pubbliche della provincia di Teramo.

Cinque anni di lavori. Il Ponte sullo Stretto avrebbe lo stesso tempo di esecuzione.

Ma ci sta, in fondo, gli ultimi avventori politici e amministratori potranno curriculare di aver tagliato il nastro per poi ritrovarsi al blocco di Martinsicuro verso un pensiero di ponte chiuso perchè i fondi andranno a far da volata al giro di Italia abruzzese.
Un'altra storia.
Due tappe mentre i tappi si stappavano tra Roseto e Pineto sotto una pioggia di fine Novembre.
Eppure, sarebbe stata meravigliosa una manifestazione di inaugurazione senza una manifestazione di inaugurazione.
Il silenzio del lutto per la scomparsa nell'ultimo agosto di Flavia Di Bonaventura, un angelo di 22anni che in assenza del ponte con i lavori fermi, fu investita e uccisa sulla statale verso Roseto, da un automobilista ubriaco e con l'auto senza assicurazione.
Ecco, ci perdonerete ma al cospetto di una simile "apertura", noi proviamo un profondo imbarazzo. 



 

Commenta

Commenti

L’ansia di apparire prevarica il buon senso
Speriamo finisca …

Che ne sappiamo se sarebbe passata sul lungomare??

A me quesra politica locale fa schifo