Salta al contenuto principale

Centrale Elettrica Cona. Non è una delocalizzazione e ora i tralicci tra una zona archeologica, di interesse comunitario e calanchifera...Pronta la diffida....

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Che cosa possiamo scrivere sulla delocalizzazione ( a parole) della Centrale Elettrica della Cona?
Gattia sarebbe stata una vera e propria delocalizzazione mentre il resto, il presente è composto da una zona archeologica, da una zona di interesse comunitario e da una zona calanchifera.
Che dire?
Raccolta firme e diffida.
Ascoltate https://www.youtube.com/watch?v=jDtfHBriCJ0&t=22s

Commenta

Commenti

Troppo tardi
Progetti discussi valutati integrati emendati finanziati assegnati
Ormai solo modesti miglioramenti
Forse

sempre scuse, non va bene mai niente....

Il PASTICCIACCIO brutto di VIA CONA!!

Sempre peggio!! Di variante in variante... Forza cittadini con la diffida!! W la democrazia diretta

La gente è stanca della cattiva politica.
La gente è stanca dei soprusi politici.
La gente è stanca di combattere.
La gente è stanca e non vota più.

@anonimo
Non ci hai capito na ceppa!

Il progetto/ i progetti/ le varianti....discussi e approvati da chi?? Non dagli abitanti della Cona. I cittadini sono stati ingannati...hanno pubblicizzato la "delocalizzazione", da decenni, adesso fanno lo spostamento a pochi metri. Soldi buttati. Ci vediamo alle urne, vi fermeremo. Gli "amministratori" passano i cittadini restano!

Mauco

ho capito tranquillo....