Salta al contenuto principale

GDF TERAMO: OPERAZIONE «DUE DI DENARI». ESEGUITO SEQUESTRO PREVENTIVO, ANCHE PER EQUIVALENTE, PER UN VALORE SUPERIORE A DUE MILIONI DI EURO.

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Dopo l’esecuzione delle misure cautelari nei confronti di alcuni indagati, prosegue l’operazione denominata «Due di Denari» con l’aggressione ai patrimoni riconducibili direttamente o indirettamente al commercialista teramano che avrebbe sottratto fraudolentemente ingenti capitali nell’ambito delle procedure fallimentari affidategli. A seguito dell’emissione da parte del G.I.P. di Teramo del sequestro preventivo, in parte anche per equivalente, nei confronti del commercialista, del figlio e delle società ad essi riconducibili, per un valore pari ad € 2.060.898,81, costituenti il profitto dei reati contestati, il Nucleo Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Teramo ha, ad oggi, sottoposto a vincolo cautelativo n. 9 conti correnti, una cassetta di sicurezza e n. 8 immobili di prestigio siti a Roseto degli Abruzzi. Di recente, i menzionati immobili erano stati fittiziamente intestati ad una società di diritto inglese che, come è stato riscontrato nel corso delle indagini, sarebbe stata appositamente costituita dagli indagati per “schermare” i beni da eventuali misure cautelari

Commenta

Commenti

E' incredibile: è passato il momento di furore giustizialista fondato su chiacchiere e pettegolezzi di una decina di anni fa su persone poi assolte "per non aver commesso il fatto"?

DUE DI DENARI
Non è l'adattamento teatrale de L'OPERA DA TRE SOLDI di Bertolt Brecht, ma QUEL PASTICCIACCIO BRUNO DI VIA CESARE BECCARIA N.1 !
E L'ASSO DI BASTONI non è una carta da gioco napoletana, ma quel bastone nodoso sul quale si intrecciano foglie e germogli di SPERANZA che, a volte, la Magistratura utilizza per contrastare la PRESUNTA nuova malavita dei Colletti Bianchi, dedita a loschi traffici!
Il faut savoir
Aznavour