Salta al contenuto principale

Reati contro il patrimonio – Provincia di Teramo controllo del territorio tre arresti e sette denunce a piede libero

di Giancarlo Falconi
3 minuti

I Carabinieri delle Compagnie di Teramo, Giulianova e Alba Adriatica hanno intensificato i controlli del territorio al fine di prevenire e reprimere i reati in genere ma in particolare quelli contro il patrimonio. Il territorio è stato setacciato dai Carabinieri al fine di rilevare la presenza di persone sospette. La finalità principale del servizio è stata di tipo preventiva infatti sono stati: controllati 102 mezzi; identificati 250 persone; ispezionati vari esercizi pubblici e commerciali; controllati vari soggetti posti agli arresti domiciliari ovvero a misure restrittive della libertà personale. Nonostante la finalità preventiva del servizio non è venuta meno l’opera repressiva dei Carabinieri infatti si è proceduto:

  • All’arresto di due uomini a Giulianova. I Carabinieri si erano recati presso il domicilio di un uomo sottoposto agli arresti domiciliari. A seguito del controllo i militari trovavano nell’abitazione due soggetti estranei al nucleo familiare. Mentre i militari procedano all’identificazione degli stessi la persona ristretta andava in escandescenza e spintonava e insultava i Carabinieri che lo dichiaravano in arresto. Quindi i  Militari procedevano all’identificazione dei due ospiti e appuravano che su uno pendeva un mandato di arresto emesso dalla Corte d’Appello dell’Aquila dovendo espiare la pena di anni 1 e mesi 7 di reclusione per reati in materia di stupefacenti e pertanto anche lui veniva dichiarato in arresto.
  • All’arresto di un uomo a Sant’Egidio alla Vibrata, lo stesso già sottoposto agli arresti domiciliari aveva violato le regole di detenzione e pertanto l’A.G. aveva revocato il beneficio ordinando di continuare l’espiazione della pena in carcere.
  • Alla denuncia di un uomo a Giulianova per furto, lo stesso all’interno di un bar si era impossessato di una borsetta lasciata momentaneamente incustodita su una sedia del locale da un altro avventore.
  • Alla denuncia di un uomo per falsità materiale. A Roseto degli Abruzzi, l’uomo controllato quale passeggero di una autovettura esibiva una patente di guida, che dai controlli operati dai Carabinieri della locale Stazione risultava falsa e quindi sottoposta a sequestro.
  • A 5 denunce di altrettanti utenti della strada che si erano messi alla guida dei propri mezzi pur avendo fatto uso di alcolici, infatti tutti sono risultati positivi a seguito di misurazioni eseguite con etilometro.

Nella città di Teramo sono stati eseguiti capillari servizi di controllo delle zone residenziali al fine di prevenire i reati predatori. L’attività è stata eseguita da diverse pattuglie delle stazioni e del Radiomobile integrati con militari in abiti civili. Nel corso degli stessi sono stati identificati taluni soggetti estranei al contesto teramano e per cui sono in corso accertamenti per valutare le motivazioni circa la loro presenza in città. Inoltre nel centro storico della città sono stati effettuati servizi di pattugliamento a piedi dei Carabinieri.

Tali servizi continueranno senza sosta al fine di prevenire e reprimere i reati di tipo predatorio.

Nella circostanza si invitano i cittadini a segnalare con tempestività al 112 ogni persona o mezzo sospetto che dovessero notare.

Commenta

Commenti

" eh, in questo mondo di ladri
viviamo solo di scandali,
non siamo molto importanti
e ci arrabbiamo e preghiamo
e gridiamo! "
Com'è triste Venezia
Aznavour