Salta al contenuto principale

L'iva sugli assorbenti ancora al 22%. I ragazzi del liceo Delfico di Teramo lanciano una raccolta fondi...."Le mestruazioni non sono una scelta, la solidarietà sì"....

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Dal Liceo scientifico Delfico parte, su proposta degli studenti Beatrice Nori, Antonio Riuscitti e Alessandro Sgura,  rappresentanti d'Istituto, e Romolo Giansante ed Ermanno Santone, assessori neorieletti alla Consulta provinciale degli studenti, una campagna di sensibilizzazione, chiamata "Le mestruazioni non sono una scelta, la solidarietà sì". L'idea degli studenti è quella di coinvolgere tutto l'Istituto in una raccolta fondi, finalizzata all'acquisto di assorbenti biodegradabili da collocare all'interno dei bagni delle ragazze.

L'iniziativa nasce sulla scia del dibattito, che si è aperto in Europa dopo l'approvazione da parte della Scozia, nel febbraio 2020, di una legge "la Tampon tax", che ha reso gratuiti assorbenti e prodotti igienici femminili. Anche in Italia, proprio in questi giorni, il Governo sta discutendo sulla possibilità di abbassare l'Iva, su questi prodotti, dal 22% al 10%.

Per Beatrice Nori "innanzitutto è importante parlare di questo tema, che è sempre stato letto come qualcosa di negativo e di ripugnante, quando invece, come dice il nostro slogan, è  estremamente naturale. Sarebbe auspicabile che l'iniziativa si diffondesse anche a livello provinciale".

L'obiettivo degli altri rappresentanti degli studenti è che questo progetto non si limiti soltanto alla partecipazione, ma possa trovare riscontro anche da parte delle istituzioni. A tal fine opereranno anche i due rappresentanti della Consulta, ponendosi come tramite tra la scuola e la politica.

Il Dirigente, Prof. Adriano Trentacarlini, ha ritenuto la proposta meritevole di attenzione e ha dato agli studenti ampio supporto.

Commenta

Commenti

vogliono risaparmiare sugli assorbenti e poi vanno in giro con telefonini da 1000 euro......

Sono d'accordissimo ma ci mettiamo dentro pure i pannolini dei neonati e i pannoloni degli anziani perché neanche per loro è una scelta speriamo che non si facciano le cose a metà ....

Seconda puntata
Se ho capito bene si tratta di solidarietà maschile (il problema e femminile) come prodi cavalieri dell'Ottocento vanno in soccorso del gentil sesso
e giusto che i ragazzi si appassionano su temi di attualità e ne discutono e mettono in evidenza i"problemi"e come ho già detto non solo gli assorbenti da donna anche gli altri prodotti similari hanno l'Iva 22% ma cosa più importante persino l'acqua ha l'IVA 22% .
Il governo dovrebbe riflettere anche su questi altri prodotti e non seguire la corrente