Salta al contenuto principale

La storia di un televisore. Doppio furto a Colleatterrato...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Sabrina non è più sconvolta e amareggiata.
Pensa solo alla porta da dover riparare e ad altri 300 euro da spendere come minimo.
Siamo amici dai tempi della scuola ed è sempre stata una grande lavoratrice. 
"A casa" mi racconta " dopo il primo furto non c'è più nulla se non le risate di mio figlio di sette anni e un televisore che ci era stato appena regalato dal mio ex compagno".
Quel televisore che era  l'unico oggetto da rubare.
Portato via senza cambiare canale e senza alcuna paura in un pomeriggio di Giugno.   
Un televisore importante che era utile sia per i giochi che per navigare su internet.
Non è stato un bel ritorno dal mare della Domenica neanche per Luca e Carla ( nomi di fantasia) che hanno avuto la stessa visita di Sabrina a poche centinaia di metri.
Non hanno voglia di parlare ma in comune tanta rabbia e delusione.
La denuncia?
Una spalluccia e silenzio. 
Torniamo a ripetere che l'unico modo per cercare di difendersi è di aiutarsi gli uni con gli altri; di segnalare auto e persone non abituali alla via; di munirsi di un allarme e di denunciare tutto alle Forze dell'Ordine. 

 

Commenta