Salta al contenuto principale

Teramo. Ore 8 e 10. Guida con il cellulare, investe l'arredo di un bar e fugge....

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Corso De Michetti a Teramo.

Ore 8 e 10 del mattino. Pilota al telefono forse pronto per il rientro al box, si distrae e investe l'arredo di un bar e fugge. Senza fermarsi per le generalità di rito e senza controllare di aver colpito una persona o un animale. I commercianti hanno visto tutta la scena e tra telecamere e numeri di targa, il tempo della giustizia sarà gentiluomo.

Commenta

Commenti

Ed è pure scappato

Che coglione che è....spero legga questo articolo informativo di " i due Punti ".

Si però questi arredi in mezzo alla strada questi pedoni che circolano senza una meta ,per non parlare dei ciclisti.tutti a disturbare chi sta parlando beatamente al telefono da un mezz'ora mentre guida!!!

Si,questo non va,ma il Comune ha concesso ai bar,ristoranti,osterie di espandersi su marciapiedi,strade chiudendo il passaggio ai pedoni.troppo spazio per loro.La città è di tutti e per transitare non si può fare lo slalom.
Forse si può perché l'alcool rimane l'attrattiva maggiore,non ci lamentiamo poi se i nostri ragazzi bivaccano in questa spasa di bicchieri

Questa è una società eternamente connessa, alla quale è pericoloso far solo notare l’infrazione, pena insulti e minacce. Girando per le strade della città di Teramo si potranno acquisire notevoli spunti per un convegno sulla carenza di civismo.

Il telefono mentre si guida , lo si mette nel di dietro. Già le strade fanno schifo. Comuni che attentano alla sicurezza pubblica, in tutti i modi. Tranne che aumentarsi i stipendi. Dopo i deficienti scappano quando fanno i danni. Da Vigliacchi

Ben fatto questi arredi in strada etccc...

Non ho facebook, non ho Twitter, non ho nulla. Uso il telefono quando sono in bagno perché questo accessorio mi si concilia....
Ecco: usare il tel in auto, che sia centro storico o no, magari per scrivere messaggi del cacchio, che sia per lavoro o no, equivale a stare seduti su un water, diciamo con due "stronzi"..... Uno sotto da espellere via fognatura e l'altro sopra, seduto, da espellere con leggi marziali.

Mi dispiace dirlo, ma Italia non esiste né il senso civico, né il rispetto per le regole. Per questo siamo tutti colpevoli.