Salta al contenuto principale

L'asl di Teramo e lo strano caso del Bando per il servizio antincendio e la gestione dell'elisuperficie...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Una piccola premessa.
Dopo aver trattato il concorso Oss, il concorso da infermiere, il bando per i servizi di assistenza sanitaria, abbiamo appena finito di leggere il bando di gara per il servizio  antincendio e la gestione dell'elisuperficie, il capitolato dell'antincendio, la condanna dell'asl di Teramo al pagamento di 22 mila euro di spese legali per la giusta applicazione dell'affidamento del servizio antincendio ( consiglio di stato). Ordinanza numero 0096.
Abbiamo letto anche tanto altro come il bando gemello dell'asl di Pescara e trovato le differenze.
Ci sarà sicuramente sfuggita nell'attenta lettura  nel bando dell'asl di Teramo  l' attività di supporto/raccolta dati presso l’elisuperficie nonostante sia presente un operatore h24 antincendio.
 

Ci sarà sicuramente nel bando dell'asl di Teramo o i sindacati dovrebbero iniziare a far fumare lettere su lettere.

 ...e  ancora il ripetersi di un contratto servizi fiduciari non ottimale. ANISA come Pescara sarebbe più adeguato alla mansione.
Il 10 febbraio 2022 è stato rinnovato il CCNL per il settore Sorveglianza Antincendio, tra Anisa Italia (Associazione Nazionale delle Imprese di Sorveglianza Antincendio), CONFSAL (Confederazione Generale dei Sindacati Autonomi dei Lavoratori) e CONFSAL Vigili del Fuoco, Sindacato Autonomo dei Vigili del Fuoco. La durata del contratto è triennale tanto per la parte economica quanto per la parte normativa. Chi vuole approfondire 
Prima https://anisaitalia.it/wp-content/uploads/2022/02/CCNL-SORVEGLIANZA-ANTINCENDIO-PRIVATA-10feb22.pdf )

Ci sarà sicuramente nel bando dell'asl di Teramo o i sindacati dovrebbero iniziare a far fumare lettere su lettere.

Chi risponde?
Che hanno deciso di fare i rappresentanti sindacali?

Foto/Credit: Emmelle...

Commenta