Berardo Rabuffo in "Chiodino Paperino, Antonio D'Amore...e quel Crocetti di Tancredi"

di I due Punti

Credo sia doveroso intervenire nuovamente sul tema da me proposto nei giorni scorsi, ma prima volevo ringraziare te, Giancarlo Falconi, perché offri a tutti il modo di esprimere le proprie opinioni e la possibilità di accendere un confronto su diverse tematiche. Il tuo rappresenta sul web uno spazio di libertà.

Ciò che Antonio D’Amore non vuol capire…

di I due Punti

Caro Falconi, scusa se approfitto ancora della tua ospitalità, ma vorrei far notare lo strano modo di argomentare del mio amico Antonio D’Amore.

commenti
20

Marcello Martelli risponde ad Antonio D'Amore

di I due Punti

Caro Falconi, non ti conosco personalmente e me ne dispiace, ma apprezzo la tua vivacità di giovane cronista e la voglia che dimostri di buttare il sasso nello stagno. Posso dirtelo? Persevera. Vai avanti…Di persone così c’è gran bisogno. A dirlo è un vecchio cronista che, nonostante qualche delusione, ha sempre creduto nelle nuove leve. A cominciare da quel gran simpatico di Antonio D’Amore, al quale in altri tempi, come si è compiaciuto di ricordare, affidai l’incarico (dopo Antonio Risolo, nome noto del giornalismo nazionale) di redattore capo del quotidiano Le Notizie, diffuso nelle edicole in tandem con La Stampa di Torino.

commenti
4

Antonio D'Amore scrive a Marcello Martelli, Berardo Rabuffo e a I Due Punti...

di Giancarlo Falconi

Una mattina pre natalizia per ascoltare la voce del mio giovane ex Direttore, Antonio D'Amore, che tra i suoi soliti anarchici naufragi su Internet, i viaggi sono dei banali internauti, si è soffermato su i commenti a cornice della lettera aperta del capogruppo in consiglio regionale, Berardo Rabuffo.

Benvenuti a Teramo: Città gemellata con la fredda Sanità

di Giancarlo Falconi

Ieri sera tra le tante scartoffie e i nodi al fazzoletto, ho ritrovato il verbale di restituzione dell'auto grigia del direttore sanitario dell'Asl di Teramo, Camillo Antelli. Vi ricordate?

commenti
5