La Montagna scrive a Monti

26
gennaio
2012
di I due Punti

Carissimo Presidente, Onorevoli Ministri,

il territorio, cui ho l’onore di rappresentare, ha un’estensione di circa 12,500 ettari, una popolazione di oltre 1500 unità dislocate su 20 frazioni. La morfologia del territorio geograficamente al 98% all’interno del Parco Gran Sasso e Monti della Laga, consiste in zone montuose ove spesso si registrano dissesti idrogeologici tanto da classificare varie zone del territorio stesso con rischio elevato R4. L’economia, pressoché inesistente, è basata essenzialmente sul turismo estivo che comunque viene sempre maggiormente compresso nel solo periodo di ferragosto.
Il desolante  quadro rappresentato, rispecchia lo stato attuale in cui verte il paese Italia. Il sistema economico non tiene, il debito pubblico è aumentato a dismisura e come se non bastasse  “la crisi” anzi “lo spread”  è entrato nelle famiglie italiane per terrorizzare tutti!
Consequenzialmente le innumerevoli azioni poste dal Vostro Governo per la tenuta del sistema e il rientro in una condizione economica accettabile e che dia credibilità al paese Italia, azioni forti, talvolta non condivisibili ma necessarie per gli obiettivi prefissati.
Per quanto sopra, é logico e razionale attuare delle misure atte a contenere il debito pubblico e cercare di ricondurre l’economia del paese ad una fase di crescita e di rilancio del sistema economico, tant’è che  sono state varate  varie misure di contenimento della spesa, tra le quali la recente Legge ex D.L. n° 138 del 13/08/2011 ed ancora prima la Legge Finanziaria del c.a., misure che, a dire del legislatore, mirerebbero ad un contenimento della spesa pubblica con varie azioni di tagli o revisione della spesa pubblica.
Da Sindaco di un piccolissimo territorio, pur condividendo la necessità di talune azioni, non si riesce a capire le motivazioni per le quali si riducono drasticamente anche i consigli comunali, i permessi dei consiglieri, gli organi esecutivi…..insomma per farla breve,  vengono meno i presupposti della gestione democratica  e partecipata, elemento fondante della democrazia! Come è pensabile governare una municipalità con solo 6 consiglieri, di cui 4 di maggioranza e 2 di opposizione (in sintesi il Sindaco sarà ostaggio del singolo consigliere?)  Come si può svolgere un’attività amministrativa quando il singolo consigliere non ha più nemmeno il tempo per leggersi o documentarsi sugli argomenti in trattazione nel consiglio comunale.?  Certo è, che tutto ciò non significa contenere la spesa pubblica o addirittura averla ridotta…  .un consigliere nel mio comune percepisce € 18,00 a seduta per 4 volte nell’esercizio di riferimento, fanno € 72,00 che comunque poi non vengono pagate o riscosse per titolo di solidarietà! Senza poi considerare la tenuta delle nuove Amministrazioni che, parere dello Scrivente non avranno durata oltre l’annualità quindi ulteriori spese per la riorganizzazione delle nuove elezioni.
Forse la spesa è spalmata in altri livelli? Su altre situazioni che certamente gravano fortemente sulla finanza pubblica?
L’Appello che voglio lanciare signor Presidente, è di salvaguardare i territori di periferia, i piccoli comuni, chiedendo che venga ulteriormente modificato l’art. 16 di cui sopra con specifica abrogazione del comma 17, intraprendendo subito un percorso in deroga al dispositivo di legge, l’art. 16 del Decreto legge 13 agosto n° 138 convertito in Legge, affinchè venga abrogato per salvaguardare la gestione dei Comuni,  per garantire la Democrazia Partecipata sia per chi deve effettuare la maggioranza ma tanto più per garantire chi viene eletto in minoranza.

Fiducioso di un positivo riscontro per la salvaguardia della democrazia, della costituzione e del paese, con cordialità

Giuseppe D'Alonzo

Sindaco di Crognaleto
 

condividi

20:08
— del —
27
gennaio
2012
Cittadino vero di Crognaleto
Bravo Sindaco! Finalmente un politico sincero.....vai avanti così, ciò che hai fatto e' sotto gli occhi di tutti...tieni duro ....siamo con te....sperando che nella tua agenda ci siano obiettivi più nobili come il governo regionale. Perché quello e' il tuo posto per l'interesse di noi tutti!
12:12
— del —
27
gennaio
2012
Paesano
W i carrozzoni!!! W i nullafacenti della politica!
6:06
— del —
27
gennaio
2012
D'alonzo al G8
D'Alonzo al G 8 con le pecore al pascolo. Ma ci faccia il piacere...
0:12
— del —
27
gennaio
2012
Legnaiolo
Un grande Sindaco per Crognaleto.
Forse un po troppo attivo.
Comunque sicuramente meglio questo Sindaco che l'inesistente Sindaco che lo ha preceduto.
Vai avanti così.
La prossima volta scrivi a Obama.
20:08
— del —
26
gennaio
2012
Cittadino di Crognaleto
Caro Sindaco, invece di fare solo chiacchiere tira fuori il coraggio e vota per l'eliminazione dei BIM così avrai 300.000€ in più nelle casse del comune invece di portare l'acqua al tuo partito per una pseudo-candidatura regionale!
10:10
— del —
26
gennaio
2012
ANDREA
Bravo!!!!!!!

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.